La cardiologa Modena scagionata: «Il mio camice è sempre stato pulito, ho vinto contro chi voleva eliminarmi»

Dopo sei anni si é chiusa l’odissea giudiziaria dell’ex primaria che ora vuole tornare anche in ospedale dopo essere stata riabilitata da Ordine dei medici e università. «Mi ha salvata il mio bassotto sempre al fianco»

La procura sosteneva che avrei potuto inquinare le prove solo perché ero rimasta in contatto con i miei studenti. Ringrazio i miei avvocati Massimiliano Iovino e Luigi Stortoni, e gli unici due colleghi che mi sono rimasti amici, Massimo Volpe e Bruno Trimarco.Gli altri si sono fatti risentire ora per salire sul carro del vincitore

Al LINK l’articolo completo

 

SHARE