Il pesce azzurro di piccola taglia, soprattutto per chi ha problemi cardiovascolari è un nutrimento consigliato in quanto ricco di acidi grassi.

Il pesce azzurro ha un elevato contenuto di principi nutritivi essenziali per il nostro organismo ed è una perfetta alternativa a uova, formaggi, carne ed altri alimenti proteici. E’ ricco di sali minerali ad esempio ferro e iodio, di vitamine (A e B), è facile da digerire e fornisce quantità significative di acidi grassi omega 3, che hanno effetti benefici sul cuore e sulla circolazione, abbassando il livello di colesterolo. Le capacità nutritive cambiano a seconda del metodo di cottura. Si consigliano infatti temperature non troppo alte. Grassi e vitamine infatti si deteriorano facilmente ad alte temperature, o se sottoposte a fritture aumentano l’apporto calorico e diminuiscono i vantaggi nutritivi. Una cottura al cartoccio, al forno o marinato risultano essere le tecniche migliori  per mantenerne le qualità nutritive.

L’alice o acciuga
E’ il pesce azzurro più conosciuto,  può essere consumato marinato nel limone o conservato sotto sale o sott’olio.

La sardina
Leggermente più grande dell’alice, dalla carne tenera può essere cucinata cucinata alla griglia, o utilizzarla come condimento per la pasta.

SHARE