BAMBINI

Date il buon esempio! I genitori e gli insegnanti hanno il compito di incoraggiare i più piccoli a praticare attività fisica durante e dopo la scuola, trasmettendo loro le regole fondamentali per uno stile di vita sano. Quindi tutti giù dal divano per fare tanto movimento all’aria aperta!

Fare sport giocando! In giovane età lo sport non comprende necessariamente le sole attività strutturate ma anche le semplici attività ludiche quali corsa, salto, gioco con la palla, spostamenti a piedi o in bicicletta. Assecondare ciò potrebbe essere un modo utile di aumentare il piacere e la fattibilità dell’attività fisica nell’infanzia.
Brevi ma intensi! Almeno 60 minuti di attività fisica al giorno sono fondamentali per aiutare la crescita dei più piccoli. Tenete conto che brevi e frequenti periodi di intensa attività offrono gli stessi benefici di lunghe sessioni di esercizio moderato e possono risultare più semplici e naturali per i bambini.

ADULTI (18-64 Anni)

Lo sport in pillole! Fare sport aiuta a prevenire raffreddori, influenze e molto altro ancora! Gli adulti che praticano una regolare attività fisica, infatti, presentano una maggiore capacità di utilizzare l’ossigeno e una maggiore resistenza fisica, elementi che aiutano non solo ad essere più sani ma anche a diminuire le probabilità di ammalarsi!

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda… Per un adulto è fondamentale praticare un minimo 30 minuti di attività aerobica moderata per 5 giorni alla settimana o 20 minuti di attività intensa per 3 giorni alla settimana, anche frazionate in blocchi di 10 minuti continuativi.

Braccio di ferro insegna… Può essere utile, un paio di volte a settimana, svolgere un’attività di rafforzamento muscolare. Per esempio una decina di ripetizioni che coinvolgano i più importanti gruppi muscolari (braccia, pettorali, addominali, dorsali, gambe) oppure esercizi di corpo libero, come flessioni o addominali, magari con l’aiuto di piccoli pesi, bande elastiche o manubri.

DONNE IN GRAVIDANZA

Future mamme in salute! La gravidanza fisiologica rappresenta uno stato di normalità per la donna che può quindi tranquillamente fare sport anche durante la gestazione. L’esercizio fisico, infatti, regala numerosi benefici alle future mamme: aumenta l’efficienza cardiaca e respiratoria, migliora la circolazione negli arti inferiori, riduce il senso di gonfiore e di affaticamento, contiene l’aumento del peso corporeo, diminuisce il rischio di diabete gestazionale e riduce i dolori alla schiena!

Sempre sotto controllo… L’attività fisica deve essere comunque concordata con il ginecologo e deve essere praticata con moderazione, cioè in modo né intenso né prolungato. In generale ricordate di evitare gli sport anaerobici, quelli che possono arrecare traumi, le immersioni o le attività ad alta quota. E soprattutto seguite la regola fondamentale di smettere non appena avvertite il senso di stanchezza!

Verso il traguardo! Fin dall’inizio della gravidanza sono consigliati esercizi di ginnastica facili e mirati a tenere in allenamento i muscoli dell’addome, della schiena e delle gambe, che sono particolarmente sollecitati durante la maternità. Dopo il 4° mese di gravidanza bisogna evitare esercizi a terra in posizione supina, che provocano la compressione delle vene e ostacolano la circolazione. Negli ultimi tre mesi dedicatevi agli esercizi respiratori e fate movimenti semplici e non traumatici come nuotare o camminare.

DONNE IN MENOPAUSA

Un alleato su più fronti. Una vita attiva può essere un aiuto fondamentale per prevenire e curare le più comuni difficoltà che accompagnano questo importante periodo della vita. L’esercizio fisico aumenta infatti il colesterolo HDL (quello buono), riduce i trigliceridi, diminuisce la pressione arteriosa, aiuta a controllare il peso corporeo e la glicemia e contrasta infine la perdita di massa ossea.

Più sorrisi, meno preoccupazioni! Inoltre fare sport aumenta la produzione delle endorfine, sostanze prodotte dal cervello che svolgono un effetto positivo sull’umore, riducendo anche la frequenza di vampate e sudorazioni indesiderate.

2 problemi 2 soluzioni! Mantenersi in salute significa anche praticare i movimenti adeguati ad ogni esigenza. Per migliorare il benessere del cuore, dunque, sono particolarmente indicate le attività aerobiche, mentre per aumentare la resistenza delle ossa e contrastare l’osteoporosi sono più indicate quelle che fanno muovere il corpo contro la forza di gravità.

ANZIANI (DAI 65 IN SU)

Combattere l’invecchiamento! Con l’avanzare degli anni la diminuzione del numero di fibre muscolari e la trasformazione delle fibre rapide in fibre lente, fanno sì che il fisico tenda a indebolirsi e i movimenti a rallentare. Questi sintomi tuttavia non dipendono esclusivamente dall’età, ma sono anche dovuti alla perdita di consuetudine all’attività muscolare. Fare attività fisica regolarmente può essere un modo per migliorare la massa e il tono muscolare, l’elasticità delle articolazioni e il contenuto minerale delle ossa.

Tempo al tempo! Se per ridurre il rischio di alcune patologie occorrono anni di regolare attività fisica (è il caso delle malattie cardiovascolari o dei tumori al colon e al seno) per altre i benefici si manifestano già dopo le prime settimane di movimento! Fare sport aiuta per esempio a migliorare in alcune settimane i parametri cardiometabolici quali pressione arteriosa, glicemia, trigliceridi e peso corporeo.

Chi va piano va sano e lontano! Per svolgere in maniera regolare e continuativa l’attività fisica è meglio preferire movimenti non troppo impegnativi, magari da fare in compagnia, e legati alla vita quotidiana. Non dimenticate che potenziare i muscoli con esercizi specifici aiuta a migliorare l’equilibrio e limita dunque il rischio di cadute! In ogni caso è fondamentale chiedere consiglio al proprio medico di fiducia, che vi potrà aiutare a individuare le attività più adatte.

SHARE