“Noi siamo quello che facciamo costantemente, l’eccellenza non è un atto ma un’abitudine”  Aristotele

Carissimi,
il successo di CardioLucca delle precedenti edizioni, ma anche il desiderio di riproporre le positive esperienze formative, mi inducono con piacere a ripresentare il più grande appuntamento scientifico lucchese, ormai giunto alla sua 11° edizione. Il Meeting segue lo stato di avanzamento della ricerca cardiovascolare con le sue principali innovazioni organizzative, diagnostiche e terapeutiche. Questo ennesimo traguardo della cardiologia risponde tangibilmente alla crescente domanda dei bisogni formativi, tanto da essere partecipato anche a livello internazionale con un singolare programma, strutturato in simposi tradizionali e letture. Un impegno scientifico che è stato sempre molto apprezzato e portato avanti con immancabile sensibilità verso la moderna ricerca clinica, proprio in momento difficile della sanità pubblica, ormai stretta dalle limitate risorse, ma sensibile al cambiamento. Ed è proprio nella Cardiologia di Lucca che è stata avviata una delle primissime positive esperienze nazionali con le nuove organizzazioni del lavoro per intensità di cura, per le quali, responsabilmente, abbiamo cercato di condividere la necessità della strategia
di radicale cambiamento organizzativo, dimostrando con servizio di saper governare il nuovo modo di lavorare. A partire dalle più moderne conoscenze, autorevoli relatori tratteranno tematiche che spaziano dalla prevenzione alle sindromi coronariche acute, dalle aritmie allo scompenso cardiaco, dalla cardiologia interventistica coronarica e periferica alla cardiochirurgia. Il programma presenta un crescente e straordinario costrutto di luminose idee, ben armonizzate in originali contributi educativi dedicati prioritariamente alla Cardiologia, disciplina tra le più dinamiche della medicina, dove è vivo il bisogno
di conoscere, personalizzare, organizzare, integrare le diverse articolazioni e, non ultimo, umanizzare l’assistenza. CardioLucca 2017 rappresenterà anche un momento di amicizia, di piacevole permanenza
in una Città bellissima e ospitale, unica nel suo genere, inevitabilmente capace di emozionare, protetta dal suo “arborato cerchio” e da un grande cuore che ci rappresenta.

SCARICA IL PROGRAMMA
SHARE