La dieta mediterranea aiuta a preservare la salute del nostro cuore riducendo del 47% il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Per chi sposa integralmente la dieta mediterranea il rischio di disturbi cardiovascolari grosso modo si dimezza; più ci si allontana da questo modello alimentare ideale, più la percentuale di rischio sale.

La dieta mediterranea va bene per tutti sia le persone sane sia le persone con disturbi possono seguirla. Questo regime alimentare è il risultato di un giusto equilibrio nutrizionale.

È noto che un’alta aderenza alla dieta mediterranea può proteggere dalla insorgenza di infarto. Tutti i componenti della dieta mediterranea, infatti, hanno elevate quantità di sostanze antiossidanti e anti-aterosclerotiche.

L’adozione della dieta mediterranea nei pazienti che hanno avuto un attacco di cuore sembra avere un’efficacia simile alla terapia per ridurre il colesterolo. Tra i componenti che sembrano essere più importanti per la prevenzione dell’infarto ricordiamo:

  • Pesce: è ricco di omega-3 sostanze che rallentano la formazione della placca aterosclerotica, il primo passo per l’infarto.
  • Olio extra-vergine d’oliva, noci e mandorle: danno un buon apporto delle sostanze fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. Inoltre, riducono altri fattori di rischio per l’infarto come il diabete o la pressione elevata.
  • Vino rosso: è noto che moderate quantità di vino favoriscono una buona funzione del cuore in quanto è ricco di resveratrolo (sostanza con importanti attività antiossidanti).

Oltre ad avere benefici diretti sul cuore, abbassa il colesterolo ed è vantaggiosa per chi soffre di diabete o ipertensione; è’ un importante alleato contro la sindrome metabolica.

 

SHARE