Solo una persona su due segue regolarmente le cure per ipertensione, ipercolesterolemia e altro. Una web-serie per migliorare l’aderenza alle cure

di Federico Mereta

L’informazione è la chiave per migliorare l’aderenza alle cure e controllare meglio i fattori di rischio per il cuore che spesso, come accade per l’aumento del colesterolo e la pressione alta, non danno segni della loro presenza. E la mancata aderenza rappresenta un vero e proprio fattore di rischio cardiovascolare occulto.

Cosa fare perché un trattamento raggiunga l’obiettivo

I protagonisti della cura, insomma, sono diversi. I principali determinanti del successo o dell’insuccesso terapeutico sono il medico, il paziente ed il trattamento. “Il medico deve essere fermamente convinto della necessità di raggiungere il target terapeutico per ogni trattamento e deve sempre essere disponibile ad un coinvolgimento fattivo del paziente;, quest’ultimo deve essere pienamente consapevole dell’importanza di seguire con scrupolo il progetto terapeutico concordato con il proprio medico il trattamento deve essere ovviamente efficace, ma anche ben tollerato e semplice da seguire – segnala Giovambattista Desideri, ordinario di Medicina Interna all’Università de L’Aquila.

QUI L’ARTICOLO COMPLETO DI SPORTELLO CUORE – LA REPUBBLICA

 

SHARE